Nuova risonanza magnetica ad alto campo

Pubblicato il in News.

Il servizio di diagnostica per immagini di Meditel si arricchisce di un’apparecchiatura all’avanguardia, capace di garantire maggiore comfort al paziente e di offrire ai medici la possibilità di eseguire diagnosi sempre più rapide e accurate.

E’ entrata in funzione, all’interno della nuova Area di Meditel Saronno inaugurata nel dicembre scorso, la nuova risonanza magnetica ad alto campo, una modernissima GE Signa Voyager da 1.5 Tesla, che permette l’esecuzione di qualsiasi esame di risonanza magnetica, anche con mezzo di contrasto, su qualunque distretto anatomico. Rispetto all’apparecchiatura precedente, la nuova macchina permette di eseguire esami di risonanza magnetica, con e senza contrasto, anche su encefalo, colonna e addome.
In particolare, per la parte di neuroradiologia ci avvarremo anche della consulenza del dott. Maurizio Sberna, già Responsabile della Neuroradiologia diagnostica dell’Ospedale Niguarda di Milano.

Le caratteristiche innovative della nuova apparecchiatura offrono tanti vantaggi per il paziente.

Il primo vantaggio è rappresentato dall’ampiezza del tunnel dove viene posizionato il paziente per l’esecuzione dell’esame (un’apertura di 70 cm), che offre maggiore comfort durante l’indagine e la possibilità di sottoporre a rmn anche pazienti obesi o pazienti con ridotta capacità di collaborazione durante l’esame (come i pazienti claustrofobici).

Il secondo vantaggio è rappresentato dall’acquisizione di immagini di alta qualità con tempi di scansione ridotti comportando minor tempo di permanenza del paziente all’interno del magnete e, grazie alla presenza dell’innovativa soluzione di entertainment Nordicneurolab, l’esame sarà eseguito in totale rilassamento.